I braccianti agricoli della Sibaritide pagati un euro l'ora. Un posto letto costava 100 euro: 6 denunce

Ildispaccio.it BRACCIANTI AGRICOLI sfrut­ta­ti per 1 euro all'ora e costret­ti a paga­re 100 euro al mese per un posto let­to in un con­tai­ner in pes­si­me con­di­zio­ni. È quan­to emer­so dal­le inda­gi­ni del­la Guar­dia di finan­za di Siba­ri nel cor­so di con­trol­li com­piu­ti per con­tra­sta­re il feno­me­no del capo­ra­la­to nel­la pia­na di Siba­ri.

299065-thumb-full-caporalato2501Ope­ra­zio­ne del­la Guar­dia di Finanza[/caption]I finan­zie­ri han­no denun­cia­to sei per­so­ne, di cui quat­tro ita­lia­ni, un bul­ga­ro ed un paki­sta­no. I con­tai­ner uti­liz­za­ti dai brac­cian­ti agri­co­li era­no non area­ti, maleo­do­ran­ti e in pes­si­me con­di­zio­ni igie­ni­che. I «capo­ra­li» sfrut­ta­va­no la for­za lavo­ro di brac­cian­ti agri­co­li ita­lia­ni ed extra­co­mu­ni­ta­ri con la pro­mes­sa di una paga ade­gua­ta e deco­ro­sa. Nel cor­so dell'operazione i finan­zie­ri han­no com­piu­to nume­ro­si con­trol­lo di auto­mez­zi, sopral­luo­ghi, appo­sta­men­ti, pedi­na­men­ti e riscon­tri foto­gra­fi­ci e di video. 

Diver­si lavo­ra­to­ri veni­va­no con­ti­nua­ti­va­men­te impie­ga­ti per 10 ore di lavo­ro al gior­no, sen­za alcu­na pau­sa e sen­za ali­men­ti, rice­ven­do una retri­bu­zio­ne di un 1 euro ogni ora di lavo­ro. Le inda­gi­ni del­la Guar­dia di finan­za sono sta­te diret­te dal­la Pro­cu­ra del­la Repub­bli­ca di Castro­vil­la­ri. Il cit­ta­di­no pachi­sta­no è sta­to denun­cia­to anche per por­to abu­si­vo di armi.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*