Assolto nel secondo d'appello padre Fedele Bisceglie. Pena ridotta al suo segretario

CATANZARO – Padre Fede­le, l'ex fra­te accu­sa­to di vio­len­za ses­sua­le ai dan­ni di una suo­ra, è sta­to assol­to per non aver com­mes­so il fat­to nel secon­do pro­ces­so d'appello dopo che la Cas­sa­zio­ne ave­va annul­la­to la pre­ce­den­te con­dan­na. Pena ridot­ta per il segre­ta­rio dell'ex fra­te, Anto­nio Gau­dio, con­dan­na­to per un caso di vio­len­za. Gau­dio, in par­ti­co­la­re, è sta­to assol­to, per­chè il fat­to non sus­si­ste (e non per non ave­re com­mes­so il fat­to) dall'accusa di ave­re vio­len­ta­to in due occa­sio­ni la reli­gio­sa ma è sta­to con­dan­na­to per la vio­len­za su una ospi­te dell'Oasi Fran­ce­sca­na di Cosen­za ed ha avu­to inflit­ta una con­dan­na a 3 anni e 4 mesi di reclu­sio­ne (in pri­mo gra­do gli era­no sta­ti com­mi­na­ti 6 anni e 3 mesi). Padre Fede­le oggi non era pre­sen­te in aula. 

"Ades­so spe­ro di poter tor­na­re a dire mes­sa, altri­men­ti non ha valo­re. Se non tor­nas­si a dir­la sarei uno scon­fit­to". E' il pri­mo com­men­to di padre Fede­le all'assoluzione. Dopo ave­re sapu­to la noti­zia, Fede­le – sospe­so a divi­nis ed allon­ta­na­to dall'ordine dei cap­puc­ci­ni dopo la pre­ce­den­te con­dan­na – si è reca­to in chie­sa. "Rin­gra­zio Gesù – ha det­to all'ANSA – e la Madon­na del­la Cate­na. Ho sem­pre cre­du­to nell'assoluzione per­ché una cosa del gene­re nean­che l'ho pen­sa­ta. Per­do­no e pre­go per la suo­ra per­ché si rav­ve­da"

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*