Bindi: “In Val d’Aosta la ndrangheta condiziona l’economia e la politica”

ROMA – “La Valle d’Aosta non è immune da insediamento mafioso che ha condizionato e continua a condizionare l’economia di questa terra e anche la politica e le scelte”. Lo ha detto il presidente della Commissione parlamentare antimafia, Rosy Bindi, dopo le audizioni tenute oggi ad Aosta. In regione c’è una “presenza significativa di famiglie della ‘ndrangheta”, ha aggiunto Bindi.

“La ndrangheta in Valle d’Aosta ha assunto tutte le caratteristiche tipiche della presenza della criminalità organizzata nel Nord: non ci sono atti di violenza, né atti di estorsione, qui sembra vigente il metodo della pax valdotaine”. Lo ha detto il presidente della commissione parlamentare antimafia Rosy Bindi, dopo le audizioni tenute oggi ad Aosta.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*