Calabrese l’hacker denunciato in Val d’Aosta per un finto attentato dell’Isis

Corrieredellacalabria.it AOSTA – Si chiama Marco Mirabello e risiede a Chatillon (Aosta) l'hacker denunciato dalla polizia postale per avere lasciato intendere di avere sventato un attentato dell'Isis in Italia. Il giovane, conosciuto all'interno del movimento Anonymous come "X", è noto in Valle d'Aosta anche per la sua attività di Dj con lo pseudonimo Djdanger. Marco Mirabello, in arte DjDanger, gestisce anche un'attività commerciale nel settore informatico tra Chatillon e Pont-Saint-Martin, nella bassa Valle d'Aosta. È nato a Polistena (Reggio Calabria) e si e' poi trasferito con in genitori in Valle d'Aosta. Secondo quanto riportato dalla biografia pubblicata sul suo sito, «inizia la sua carriera con il mangianastri in 5a elementare diventando una icona locale per via della sua spiccata passione per la gestione della regia». «Via via verso il digitale e la passione per l'editing audio lo portano, giorno dopo giorno, – scrive ancora Mirabello di se stesso – ad entrare sempre di più nel mondo della musica cominciando a produrre brani che divulgherà tra gli amici del posto e le sue prime serate nelle discoteche mobili della regione, realizzando sigle per gli eventi del luogo e tracce dedicate alle società esigenti, combinando il settore web e la musica».

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*