Caulonia, lettera di minacce al sindaco: “Ritirate la Tari se no vi gambizziamo”

CAULONIA – Una lettera contenenti minacce rivolte al sindaco di Caulonia Caterina Belcastro ed ai componenti la Giunta, è stata recapitata al Comune. Nella lettera era contenuto un biglietto con la scritta, fatta a mano, “se non ritirerete i bollettini della Tari vi gambizziamo, sindaco e giunta guardatevi le spalle”. Proprio oggi, sui muri del paese del reggino, sono comparsi manifesti funebri in cui si annuncia la “morte” del Comune in dissesto economico. Sugli episodi stanno indagando i carabinieri. Sulla vicenda sono intervenuti il sen. del Pd Ernesto Magorno ed il coordinatore del Pd dell’area metropolitana di Reggio Calabria Giovanni Puccio. “Siamo con il sindaco di Caulonia Caterina Belcastro e la sua amministrazione – afferma Magorno – destinatari di una volgare e violenta intimidazione. Siamo accanto a Caterina e ai suoi assessori e a loro affidiamo un messaggio di incoraggiamento e di solidarietà. La legalità ha tante declinazioni e tra queste rientra il sostegno contro ogni forma di minaccia e di violenta resistenza al vivere civile”. “Le esplicite minacce di morte giunte al sindaco di Caulonia Caterina Belcastro e all’intera Giunta – afferma Puccio – è un fatto molto grave e sul quale siamo sicuri che forze dell’ordine e magistratura si impegneranno al massimo per fare piena luce. Ciò che resta è la sovraesposizione di un amministratore in un territorio già denso di fragilità nel contrasto alle mafie e all’illegalità. All’amministrazione di Caulonia, all’intera comunità va la vicinanza mia e dell’intero Pd, con l’impegno a rafforzare la presenza e l’impegno sul territorio”.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*