Fratoianni (Sel): “Minacce di morte dei boss mafiosi al sindaco di Lamezia Terme Gianni Speranza”

Gianni Speranza

ROMA – "Oggi un quotidiano calabrese rivela con ampio risalto che nei confronti del sindaco di Lamezia, Giannetto Speranza, nel corso di un colloquio intercettato nel 2012 dalle forze dell'ordine, il boss della ndrangheta di Cutro, Aracri, rivolgeva inquietanti e pesanti parole con minacce di morte". Lo afferma Nicola Fratoianni, coordinatore nazionale di Sel appena appresa la notizia, dall'assemblea nazionale degli amministratori locali in corso a Caserta. "Ovviamente – prosegue il coordinatore di Sel – spetta alla magistratura stabilire e capire il fondamento e la natura di queste parole minacciose". "Speranza rappresenta in Calabria – conclude Fratoianni – la buona politica e la trincea più esposta nella affermazione della legalità e dell'onestà nell'amministrare la cosa pubblica".

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*