Giornata delle vittime della mafia. A Locri il 21 marzo il presidente del Senato Grasso e il ministro della Giustizia Orlando

LOCRI – Il presidente del Senato Piero Grasso ed il ministro della Giustizia Andrea Orlando parteciperanno alla XXII Giornata nazionale della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie organizzata per il 21 marzo prossimo a Locri. La giornata sarà preceduta, domenica 19 marzo, dall’incontro che, sempre a Locri, il presidente della Repubblica Sergio Mattarella avrà con i familiari delle vittime. Per il 21 sono già previsti oltre 100 pullman che porteranno studenti di scuole di tutta la Calabria alla manifestazione di Libera che si svolgerà anche, in contemporanea, in 4000 luoghi in tutta Italia. La giornata del 21 marzo inizierà alle 9 sul lungomare di Locri con la partenza di un corteo che si concluderà in piazza dei Martiri dove saranno letti i nomi di 950 vittime delle mafie. Previsti poi interventi di Libera, Avviso Pubblico e familiari delle vittime.

Nel pomeriggio sono in programma una serie di seminari tematici su vari argomenti: “Verità che costruisce memoria. Dall’oblio alla memoria collettiva”, al quale parteciperà, tra gli altri, il procuratore di Reggio Calabria Federico Cafiero De Raho; “Libertà di stampa tra minacce e querele temerarie. Il contributo dei giornalisti italiani nella lotta alle mafie” con la presenza del ministro Orlando, del presidente della Fnsi Beppe Giulietti e del segretario generale aggiunto del sindacato giornalisti Carlo Parisi; “Fare scuola in contesti difficili”; “Il riutilizzo sociale dei beni confiscati alle mafie. Analisi e proposte a 21 anni dall’approvazione della legge n.109/96”; “Gli enti locali contro le infiltrazioni mafiose tra appalti e protocolli di legalità” con la presenza di Giuseppe Antoci, presidente del Parco dei Nebrodi ed Antonio Viscomi, vicepresidente della Regione Calabria e componente il direttivo di Avviso Pubblico; “Assemblea degli studenti contro le mafie”.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*