Il vescovo di Cassano allo Jonio passa l’Otto marzo con detenute e prostitute

CASSANO ALLO JONIO – Ha scelto di incontrare detenute e prostitute nel giorno dedicato alla Festa della donna il vescovo di Cassano allo Jonio, mons. Francesco Savino. Il presule, assieme agli operatori della Caritas, si è recato prima in carcere, nel reparto femminile di Castrovillari, dove ha incontrato alcune donne che stanno scontando la loro pena. “Oggi – ha detto – è anche la vostra festa anche se la celebrerete lontane dai vostri figli e dagli affetti. L’impegno è quello di rifarsi una vita dopo avere espiato la condanna”.

Mons. Savino si è poi recato ad incontrare le prostitute che stazionano sulla Statale 106 alle quali ha consegnato un messaggio scritto in italiano, inglese, arabo e francese. “Non fatevi sfruttare – ha detto loro – e sappiate, nel caso doveste avere bisogno, che noi ci siamo”. Dopo essersi fermato a parlare con le donne, assieme a due di loro, entrambe di religione cattolica, mons. Savino ha recitato, mano nella mano, anche la preghiera del Padre nostro.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*