L’ex procuratore Macrì: «Isis non colpisce l’Italia perché si serve delle nostre mafie»

Vincenzo Macrì

Ruben H. Oliva Corriere.it L’EX PROCURATORE nazionale antimafia Vicenzo Macrì: «Le mafie italiane sono presenti nel Nord Africa per guidare il traffico dei migranti verso le coste. C’è una sorta di divisione dei proventi di questo traffico». «Già dagli anni ‘90 Milano era diventata capitale della ndrangheta. In Lombardia si era prodotta una richiesta di servizi mafiosi che la ndrangheta è stata pronta a offrire. Milano oggi è il centro di smercio di cocaina di tutta l’Europa, è la piazza dove si fa il prezzo».

 

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*