Minacce a giornalisti pugliesi che si sono occupati dell'epidemia di Xylella

BARI – "La Fede­ra­zio­ne nazio­na­le del­la stam­pa ita­lia­na è al fian­co dei col­le­ghi del 'Quo­ti­dia­no di Puglia' e del­la 'Gaz­zet­ta del Mez­zo­gior­no' minac­cia­ti e dif­fa­ma­ti sui social net­work per via del lavo­ro svol­to nel­la vicen­da del­la dif­fu­sio­ne del­la Xylel­la in Salen­to". Lo affer­ma­no in una nota il segre­ta­rio gene­ra­le e il pre­si­den­te del­la Fnsi, Raf­fae­le Lorus­so e Giu­sep­pe Giu­liet­ti. "Esor­tia­mo i col­le­ghi – pro­se­guo­no Lorus­so e Giu­liet­ti – ad inten­si­fi­ca­re i loro sfor­zi per far luce su una que­stio­ne così impor­tan­te per il loro ter­ri­to­rio, sen­za lasciar­si inti­mi­di­re dal­la vio­len­za di improv­vi­sa­ti scien­zia­ti e 'leo­ni da tastie­ra' che spes­so si agi­ta­no nell'ombra dell'anonimato con­sen­ti­to dai social net­work. Il rispet­to del­la veri­tà e il dirit­to dei cit­ta­di­ni ad esse­re cor­ret­ta­men­te infor­ma­ti sono i pila­stri del buon gior­na­li­smo e non saran­no cer­to le minac­ce e le inti­mi­da­zio­ni a fer­ma­re la dif­fu­sio­ne del­le noti­zie".