Nuovo attacco hacker al "Corriere della Calabria". Indagano le procure di Catanzaro e Lamezia Terme

Corrieredellacalabria.it CATANZARO – Il sito del Cor­rie­re del­la Cala­bria è tor­na­to frui­bi­le dopo esse­re sta­to col­pi­to da un attac­co hac­ker nel­la not­te tra saba­to e dome­ni­ca. Per alcu­ne ore sia­mo anda­ti offli­ne: l'homepage del por­ta­le era sta­ta sosti­tui­ta da una dichia­ra­zio­ne del grup­po Anon­Plus. Il lavo­ro dei nostri tec­ni­ci ci ha per­mes­so di risol­ve­re il pro­ble­ma e tor­na­re, così, visi­bi­li.

È il secon­do epi­so­dio di pre­oc­cu­pan­te intru­sio­ne nel lavo­ro del­la reda­zio­ne duran­te l'ultima set­ti­ma­na. Gior­ni fa, infat­ti, le e-mail di alcu­ni gior­na­li­sti del­la testa­ta sono sta­te vio­la­te e la posta rein­di­riz­za­ta altro­ve oppu­re, in cer­ti casi, svuo­ta­ta. Entram­bi gli attac­chi infor­ma­ti­ci sono sta­ti segna­la­ti alle for­ze dell'ordine.

Attacchi hacker e strane coincidenze…

Corrieredellacalabria.it LE PROCURE di Catan­za­ro e Lame­zia Ter­me inda­ga­no sul­le intru­sio­ni nel por­ta­le del Cor­rie­re del­la Cala­bria. L'ipotesi di un lavo­ro su com­mis­sio­ne. Non sia­mo una ban­ca (pur­trop­po per noi) e nean­che una mul­ti­na­zio­na­le, eppu­re per tre gior­ni, e spe­ria­mo sia fini­ta qui, ci sia­mo ritro­va­ti al cen­tro del­le “atten­zio­ni” di un mani­po­lo di pira­ti infor­ma­ti­ci che, a sen­ti­re le for­ze di poli­zia, nasco­no da una costo­la del­la pira­te­ria inter­na­zio­na­le impe­gna­ta, sia pure con meto­di discu­ti­bi­li, in una bat­ta­glia ideo­lo­gi­ca con­tro le cat­te­dra­li del pote­re mili­ta­re o eco­no­mi­co.

Una costo­la, quel­la che più pro­sai­ca­men­te si occu­pa del nostro sito, più inte­res­sa­ta, ci spie­ga­no, a “ser­vi­zi su com­mis­sio­ne” che non alla guer­ri­glia con­tro il capi­ta­le. Con­fi­dia­mo nel­le inda­gi­ni coor­di­na­te dal­le Pro­cu­re di Catan­za­ro e Lame­zia Ter­me per saper­ne di più. Cer­to è dura arren­der­si alle coin­ci­den­ze: quan­do toc­chia­mo cer­ti argo­men­ti sal­ta­no le tec­no­lo­gie. A Cala­bria Ora si rup­pe la tipo­gra­fia De Rose. Oggi ci para­liz­za­no il sito dopo ave­re ten­ta­to di impos­ses­sar­si dei nostri “segre­ti” vio­lan­do gli indi­riz­zi di posta elet­tro­ni­ca.

Andia­mo avan­ti. Cer­to, ci sta­va­no facen­do anda­re di tra­ver­so l’uovo di Pasqua ma sia­mo anco­ra qui… se ne fac­cia­no una ragio­ne.