Oliverio presenta la sua nuova Giunta regionale: “Rivoluzione della normalità”

CATANZARO – “Adesso si apre una fase di accelerazione di un processo, quella che ho definito una piccola rivoluzione della normalità, che riguarda la realizzazione degli obiettivi che noi ci siamo posti anche in relazione alle risorse programmate e che stanno già entrando nel vivo del sistema economico e sociale calabrese”. Lo ha detto il presidente della Regione Calabria, Mario Oliverio, presentando alla stampa il nuovo esecutivo, in prevalenza al femminile, che vede le conferme di Francesco Russo, promosso vice presidente e confermato assessore alla logistica, al sistema portuale e al sistema Gioia Tauro, con l’aggiunta delle deleghe allo sviluppo economico e alle attività produttive); Antonella Rizzo (Ambiente); Franco Rossi (Urbanistica) e Roberto Musmanno (infrastrutture).

Le novità riguardano i tre nuovi innesti “in rosa”: Mariateresa Fragomeni (bilancio, programmazione e personale); Angela Robbe (lavoro, formazione e politiche sociali) e Maria Francesca Corigliano, (beni culturali e istruzione). Oliverio, sottolineando la scelta di Russo come vice (“il suo é stato un lavoro importante sul Piano regionale dei trasporti e sulla Zes”), ha parlato della nuova Giunta chiarendo che non si tratta di “un’operazione di immissione di assessori” ma di un “tagliando, di una messa a punto che in questi circa venti mesi di lavoro che ci separano dal ritorno alle urne, ci permetterà di raccogliere i frutti della semina realizzata nell’interesse della Calabria. La sfida che abbiamo davanti non gioca sul cambio di casacca ma sul cambio effettivo”.

“Ringrazio la maggioranza – ha detto ancora Oliverio – che ha sostenuto questa mia impostazione, dandomi mandato pieno. C’è tanto lavoro da fare, ma abbiamo imboccato la strada giusta. Anche questa giunta, come la precedente, ha i titoli e le garanzie sul piano del rigore e della coerenza per agire sulla strada del recupero di reputazione e di dignità per la Calabria”.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*