Pop-filosofi e Giappone. Sabato 23 giugno incontro con Fabio D. Palumbo alla libreria Universalia di Reggio Calabria

Associazione Culturale Liber i. a. Universalia, Comunicato REGGIO CALABRIA – Quarto appuntamento con il ciclo “Filosofi tra i libri”, questa volta non sabato, ma venerdi 23 giugno, sempre alle 21, sempre presso la sede dell’associazione Universalia, in via Treviso 41 a Reggo Calabria. L’autore della conferenza sarà Fabio Domenico Palumbo, introdurrà Gianfranco Cordì.

Qual è il tempo storico in cui è immerso il Giappone contemporaneo? È davvero in bilico tra pre-modernità e post-modernità, senza avere mai attraversato il moderno? Uno degli interpreti più attenti del postmoderno nipponico è senz’altro Azuma Hiroki, cui potrebbe essere attribuita l’etichetta, già deleuziana, di pop-filosofo. In effetti, l’orizzonte della pop culture e della subcultura otaku diventa per Azuma la cifra della post-modernità giapponese. La lettura di Azuma spazia da Hegel a Lyotard, dall’animazione ai videogame, rivelandoci i codici culturali di un immaginario giapponese invero sempre più globale.

Fabio Domenico Palumbo è dottore di ricerca in “Metodologie della filosofia” (Università di Messina) collabora con la cattedra di Estetica del dipartimento di Civiltà antiche e moderne (Università di Messina). Ha studiato a Messina e Padova. Suoi ambiti di ricerca sono la postmodernità, la psicoanalisi e le culture dell’Estremo Oriente. Per Mimesis ha pubblicato nel 2015 il volume “Economia del desiderio. Freud, Deleuze, Lacan”.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*