Premio Strega, lo scrittore calabrese Vins Gallico tra i dodici candidati a fase finale con "Final Cut"

Ilquotidianoweb.it C'E' ANCHE uno scrit­to­re cala­bre­se can­di­da­ti fina­li­sti al Pre­mio Stre­ga 2015. Si trat­ta di Vins Gal­li­co, 39 anni, di Reg­gio Cala­bria, ma che attual­men­te lavo­ra a Roma come libra­io e tra­dut­to­re. Il volu­me in gara è "Final Cut", edi­to da Fan­dan­go. In liz­za con l'autore reg­gi­no c'è la miste­rio­sa Ele­na Fer­ran­te che risplen­de, tra pole­mi­che e con­sen­si, tra i dodi­ci can­di­da­ti al Pre­mio Stre­ga 2015 con la sua "Sto­ria del­la bam­bi­na per­du­ta" (e/o), pre­sen­ta­ta da Rober­to Savia­no e Sere­na Dan­di­ni. Il col­po di sce­na sareb­be sta­ta la sua assen­za nel­la sfi­da che ora si apre ver­so la cin­qui­na, che sarà vota­ta il 10 giu­gno espri­men­do, in que­sta edi­zio­ne di cam­bia­men­ti, non più una ma tre pre­fe­ren­ze. Il vin­ci­to­re sarà pro­cla­ma­to gio­ve­dì 2 luglio al Nin­feo di Vil­la Giu­lia. Fra gli altri undi­ci scel­ti oggi dal comi­ta­to diret­ti­vo del Pre­mio, che dovran­no veder­se­la con la scrit­tri­ce fan­ta­sma, c'è Zero­cal­ca­re e il suo "Dimen­ti­ca il mio nome" (Bao Publi­shing), che segna per il secon­do anno con­se­cu­ti­vo l’ingresso fra i can­di­da­ti di un gra­phic novel, dopo quel­lo di Gipi nel 2014, e il can­tau­to­re-scrit­to­re Vini­cio Capos­se­la con "Il pae­se dei cop­po­lo­ni" (Fel­tri­nel­li).

«Con­sta­tia­mo che in mol­ti libri emer­ge in manie­ra ori­gi­na­le ed effi­ca­ce la dram­ma­ti­ci­tà del­le nostre vite e dei tem­pi in cui vivia­mo. E’ sta­to dif­fi­ci­le sce­glie­re e lascia­re fuo­ri auto­ri e libri inte­res­san­ti», spie­ga Tul­lio De Mau­ro, pre­si­den­te del comi­ta­to diret­ti­vo e del­la Fon­da­zio­ne Bel­lon­ci, e aggiun­ge: «Abbia­mo avu­to la chia­ra per­ce­zio­ne che il nuo­vo siste­ma di vota­zio­ne abbia resti­tui­to fidu­cia a mol­ti auto­ri pub­bli­ca­ti da edi­to­ri medio-pic­co­li». Tra que­sti ulti­mi, è in gara per la pri­ma vol­ta la casa edi­tri­ce Neo con "XXI Seco­lo" di Pao­lo Zar­di, pre­sen­ta­to da Gian­car­lo De Catal­do e Vale­ria Par­rel­la. Nell’anno in cui è sta­to intro­dot­ta una clau­so­la di sal­va­guar­dia che garan­ti­sce la pre­sen­za di pic­co­li e medi edi­to­ri in cin­qui­na e potreb­be por­ta­re a una fina­le anche a sei o più can­di­da­ti, fra quel­li che resta­no fuo­ri e for­se sono un pò delu­si: Biblio­te­ca dei Leo­ni, Codi­ce, Tunuè, 66than­d2nd e Nul­la die. E non ci saran­no nep­pu­ri "I dirim­pet­tai" Baldini&Castoldi) di Fabio Vio­la e "Non sono un assas­si­no" (New­ton Comp­ton) di Fran­ce­sco Carin­gel­la. Fra gli auto­ri in pole posi­tion che dovran­no veder­se­la con la Fer­ran­te "La spo­sa" (Bom­pia­ni) di Mau­ro Cova­cich, pre­sen­ta­to da Dacia Marai­ni e San­dro Vero­ne­si; "Chi man­da le onde" (Mon­da­do­ri) di Fabio Geno­ve­si, pre­sen­ta­to da Sil­via Bal­le­stra e Die­go De Sil­va; "La fero­cia" (Einau­di) di Nico­la Lagio­ia, pre­sen­ta­to da Alber­to Asor Rosa e Con­ci­ta De Gre­go­rio e la napo­le­ta­na Wan­da Mara­sco con "Il genio dell’abbandono", lan­cia­ta da Neri Poz­za e soste­nu­ta da Fran­ce­sco Duran­te e Sil­vio Per­rel­la. Ma in que­sta edi­zio­ne, par­ti­ta con sul­la cre­sta dell’onda la scrit­tri­ce fan­ta­sma, è dif­fi­ci­le indi­vi­dua­re i con­cor­ren­ti più agguer­ri­ti del­la Fer­ran­te e sem­bra piut­to­sto pre­fi­gu­rar­si una bat­ta­glia di undi­ci con­tro una regi­na. Una figu­ra miste­rio­sa che le voci più accre­di­ta­te dico­no sia la moglie di Dome­ni­co Star­no­ne che però, for­se per scom­bi­na­re le car­te, sostie­ne con Mas­si­mo Ono­fri il roman­zo di Cla­ra Sere­ni "Via Ripet­ta 155" (Giun­ti). Ma, fino all’ultimo, non sono esclu­se le sor­pre­se.

Tra i dodi­ci con­cor­ren­ti scel­ti dal comi­ta­to fra i 26 pre­sen­ta­ti il 3 apri­le dagli Ami­ci del­la dome­ni­ca spic­ca­no anche Mar­co San­ta­ga­ta con il suo "Come don­na innamorata"(Guanda) e "Se mi cer­chi non ci sono" (Man­ni) di Mari­na Miz­zau, che può con­ta­re sul soste­gno di un big come Umber­to Eco che lo pre­sen­ta con Ange­lo Gugliel­mi. Anche quest’anno i giu­ra­ti potran­no vota­re i libri con­cor­ren­ti sul sito del pre­mio www.premiostrega.it o con il voto tra­di­zio­na­le tra­mi­te la sche­da car­ta­cea. Alla giu­ria degli Ami­ci del­la dome­ni­ca si aggiun­go­no: 60 let­to­ri for­ti sele­zio­na­ti ogni anno da libre­rie indi­pen­den­ti ita­lia­ne e 15 voti col­let­ti­vi espres­si da scuo­le, uni­ver­si­tà e Isti­tu­ti Ita­lia­ni di Cul­tu­ra all’estero, per un tota­le di 460 aven­ti dirit­to.