Presentazione del libro “Bambini a metà. I figli della ndrangheta”. Incontro con l’autrice Angela Iantosca

Mafianeindanke.de SECONDA OPERA della giornalista Angela Iantosca è il primo saggio mai scritto che affronta il tema dei minori di ‘ndrangheta, attraverso le carte, gli incontri diretti, le parole dei pm, dei giudici, degli psicologi e di chi, ogni giorno, si fa carico della responsabilità di far conoscere loro un mondo diverso da quello nel quale sono costretti a crescere. Le operazioni giudiziarie, gli arresti, le confische dei beni condotte in Calabria sono state operazioni di enorme importanza: hanno portato alla disarticolazione della rete e, spesso, alla decimazione delle gerarchie criminali.

Ma in che misura questi arresti hanno inciso su un tipo di organizzazione che si fonda sulla famiglia? Come fermare il ricambio generazionale su cui conta la ‘ndrangheta? Da questa considerazione prende le mosse il libro della giornalista Angela Iantosca, che si addentra in un terreno ancora non esplorato e racconta le storie dei bambini e delle bambine che nascono con un destino già stabilito, al quale difficilmente possono opporsi. “Bambini a metà – i figli della ndrangheta” esplora con sguardo attento e profondo le storie dei ragazzi che hanno avuto la possibilità di allontanarsi dal mondo nero della criminalità organizzata e non tornare più indietro. L’autrice si è avvalsa del supporto del materiale fornito in esclusiva dal Tribunale per i Minori di Reggio Calabria, che da alcuni anni si batte per provare a salvare questi bambini. Il 3 novembre alle ore 20 il libro verrà presentato presso Mondolibro – Torstr. 159, Berlino. Verena Zoppei moderà l’incontro.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*