Raffaele Grassi lascia lo Sco per diventare questore a Reggio Calabria

REGGIO CALABRIA – Raf­fae­le Gras­si, sino ad oggi diret­to­re del Ser­vi­zio cen­tra­le ope­ra­ti­vo (Sco) del­la Poli­zia di Sta­to, è il nuo­vo que­sto­re di Reg­gio Cala­bria. Gras­si, che suben­tra a Gui­do Lon­go che è anda­to a diri­ge­re la Que­stu­ra di Paler­mo, si inse­die­rà a Reg­gio Cala­bria lune­dì pros­si­mo. Gras­si ha tra­scor­so buo­na par­te del­la sua car­rie­ra nel­le fila del Ser­vi­zio cen­tra­le ope­ra­ti­vo dove, all'inizio, ha diret­to la pri­ma divi­sio­ne, quel­la che si occu­pa del­la cri­mi­na­li­tà orga­niz­za­ta. In quel­la veste e, suc­ces­si­va­men­te rico­pren­do altri inca­ri­chi fino a diven­ta­re il diret­to­re del­lo Sco, il nuo­vo que­sto­re di Reg­gio Cala­bria si è occu­pa­to del­le prin­ci­pa­li inchie­ste con­dot­te con­tro le cosche del­la ndran­ghe­ta. Tra le ulti­me "Cri­mi­ne – Infi­ni­to", che ha col­pi­to con oltre 300 arre­sti tra Cala­bria e Lom­bar­dia le prin­ci­pa­li con­sor­te­rie, e New Brid­ge, che ha disar­ti­co­la­to un'organizzazione facen­te capo alle 'ndri­ne del­la Ioni­ca cala­bre­se e che ope­ra­va fra Ita­lia, Sta­ti Uni­ti, Cana­da, Cen­tro e Sud Ame­ri­ca, in stret­to con­tat­to con fami­glie mafio­se ame­ri­ca­ne e nar­cos suda­me­ri­ca­ni.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*