Rinviato a giudizio per concorso esterno in associazione mafiosa il parroco di Stefanaconi

CATANZARO – L'ex par­ro­co di Ste­fa­na­co­ni, Sal­va­to­re San­ta­gui­da, è sta­to rin­via­to a giu­di­zio nell'ambito dell'inchiesta del­la Dda di Catan­za­ro con­tro la cosca di ndran­ghe­ta dei Pata­nia. Il sacer­do­te è accu­sa­to di con­cor­so ester­no in asso­cia­zio­ne mafio­sa. Il pro­ces­so a don San­ta­gui­da ini­zie­rà l'8 giu­gno con­te­stual­men­te con quel­lo ad altre 14 per­so­ne, tra cui un ex mare­scial­lo dei cara­bi­nie­ri, accu­sa­te, a vario tito­lo, di asso­cia­zio­ne per delin­que­re di tipo mafio­so, estor­sio­ni ed usu­ra. La posi­zio­ne di don San­ta­gui­da era sta­ta stral­cia­ta nel cor­so dell'udienza pre­li­mi­na­re per pro­ble­mi lega­ti ad erro­ri di noti­fi­ca.

Il rin­vio a giu­di­zio del sacer­do­te è sta­to deci­so dal giu­di­ce per le udien­ze pre­li­mi­na­ri distret­tua­li di Catan­za­ro, Assun­ta Maio­re, che ha accol­to la richie­sta del­la Dda. L'ex par­ro­co di Ste­fa­na­co­ni fu coin­vol­to in uno dei filo­ni dell'inchiesta del­la Dda di Catan­za­ro chia­ma­ta 'Roman­zo Cri­mi­na­le' sul­la cosca dei Pata­nia. Nel dicem­bre del 2012 il sacer­do­te, che è sta­to tra­sfe­ri­to a Piz­zo, fu sot­to­po­sto ad una per­qui­si­zio­ne dispo­sta dall'allora pro­cu­ra­to­re aggiun­to del­la Dda di Catan­za­ro, Giu­sep­pe Bor­rel­li, e dal sosti­tu­to Simo­na Ros­si. Per il reli­gio­so, dife­so dagli avvo­ca­ti Gian­car­lo Pit­tel­li e Vin­cen­zo Galeo­ta, tut­ta­via, era­no sta­te sem­pre respin­te le richie­ste di custo­dia cau­te­la­re da par­te del gip distret­tua­le e del tri­bu­na­le di Catan­za­ro. L'ex par­ro­co è accu­sa­to di aver for­ni­to infor­ma­zio­ni ad espo­nen­ti del­la cosca Pata­nia.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*