"Saggio compagno", scarcerato uno dei 36 arrestati

DOMODOSSOLA – E' sta­to scar­ce­ra­to dopo 24 ore Mau­ri­zio Mon­te­leo­ne, 40 anni, nati­vo di Cin­que­fron­di ma resi­den­te a Domo­dos­so­la. Arre­sta­to ieri, su dispo­si­zio­ne del­la pro­cu­ra di Reg­gio Cala­bria, nell'ambito dell'operazione 'Sag­gio com­pa­gno' insie­me ad altre 35 per­so­ne, pro­cu­ra e tri­bu­na­le di Ver­ba­nia non han­no rite­nu­to vali­de le accu­se nei suoi con­fron­ti. Mon­te­leo­ne era fini­to nei guai per le dichia­ra­zio­ni di un col­la­bo­ra­to­re di giu­sti­zia e per alcu­ne vec­chie cono­scen­ze col­ti­va­te nel pic­co­lo pae­se cala­bro dal qua­le si è però allon­ta­na­to 20 anni fa per anda­re a lavo­ra­re pri­ma in Ger­ma­nia e ora in Can­ton Val­le­se (Sviz­ze­ra)