Tradito da una valigia con indumenti il latitante Natale Trimboli arrestato a Molochio

REGGIO CALABRIA – E' sta­to tra­di­to dal­la vali­gia con bian­che­ria e indu­men­ti pron­ti all'uso Nata­le Trim­bo­li, arre­sta­to dai cara­bi­nie­ri a Molo­chio, nel Reg­gi­no. I mili­ta­ri da diver­si gior­ni ave­va­no nota­to del­le pre­sen­ze sospet­te all'interno di un appar­ta­men­to di edi­li­zia popo­la­re che non era occu­pa­to da tem­po dall'assegnataria. I cara­bi­nie­ri han­no deci­so di com­pie­re una per­qui­si­zio­ne quan­do han­no nota­to dei baglio­ri e del­le ombre dal­la fine­stra dell'appartamento. Quan­do i cara­bi­nie­ri sono inter­ve­nu­ti han­no tro­va­to quat­tro per­so­ne tra le qua­li colui che uti­liz­za­va l'appartamento che non ha sapu­to giu­sti­fi­ca­re in manie­ra cre­di­bi­le la pre­sen­za degli altri tre sog­get­ti. Quan­do poi uno di que­sti, sprov­vi­sto di docu­men­ti, ha ten­ta­to di for­ni­re fal­se gene­ra­li­tà ed è sta­to tro­va­to in pos­ses­so di una vali­gia con­te­nen­te bian­che­ria ed indu­men­ti pron­ti all'uso, è sta­to subi­to chia­ro che lo sco­no­sciu­to occu­pan­te dell'appartamento non fos­se lì per caso, ma che nascon­des­se qual­co­sa di più impor­tan­te. I cara­bi­nie­ri han­no quin­di inten­si­fi­ca­to le loro inda­gi­ni e sono giun­ti all'identificazione di tut­te le per­so­ne che era­no nell'appartamento. Visto­si sco­per­to e non aven­do alcu­na pos­si­bi­li­tà di fuga, Trim­bo­li ha con­fes­sa­to la pro­pria iden­ti­tà, sen­za oppor­re quin­di alcu­na resi­sten­za all'arresto. Il Coman­dan­te pro­vin­cia­le dei cara­bi­nie­ri di Reg­gio Cala­bria, col. Loren­zo Fal­fe­ri, nel cor­so di una con­fe­ren­za stam­pa, ha affer­ma­to che "la pre­sen­za di Nata­le Trim­bo­li a Molo­chio può esse­re con­si­de­ra­ta come una ricol­lo­ca­zio­ne logi­sti­ca". Fal­fe­ri ha anche sot­to­li­nea­to i "lega­mi sto­ri­ci tra le cosche di Oppi­do Mamer­ti­na e le più poten­ti fami­glie di ndran­ghe­ta di Pla­tì, inte­res­si emer­si dal­le inda­gi­ni su nume­ro­si seque­stri di per­so­na negli anni '70 e '80. Trim­bo­li ave­va tro­va­to allog­gio in una casa disa­bi­ta­ta e gode­va di atten­ta coper­tu­ra da par­te dei tre com­pli­ci arre­sta­ti in fla­gran­za di rea­to".