Un ponte artistico tra l’Italia e il Marocco: il Fortissimo Classica Festival a Rabat

Conservatorio di Catanzaro, Comunicato DOPO IL SUCCESSO in Calabria con la presenza di Michele Placido, il Conservatorio Tchaikovsky di Catanzaro e il Conservatoire National de Musique et d’Art Choregraphique di Rabat creano un ponte artistico tra l’Italia e il Marocco. Il Fortissimo Classica Festival vola a Rabat dal 29 ottobre al 2 novembre, con la direzione artistica del maestro d’Orchestra Filippo Arlia e Samir Tamim.

Al via dunque una ricca kermesse di concerti e workshop formativi, patrocinata dal ministero della Cultura del Marocco, nell’ottica di incrementare la cooperazione tra le due istituzioni musicali: la musica occidentale e in particolare la musica italiana andranno a proporre un contesto teso al confronto e al dialogo tra culture.

Il conservatorio Tchaikovsky avvierà in questo anno accademico il triennio di I livello di Musiche tradizionali e, nell’ambito del Festival internazionale di musica nella città marocchina, organizzerà workshop di chitarra battente, di lira calabrese, fisarmonica diatonica.

Un percorso che mira a promuovere l’interculturalità attraverso l’incontro fra la musica tradizionale di Calabria, che affonda le proprie radici in un remoto passato leggendario, e le altre culture musicali mediterranee. Studi di carattere etnologico e musicologico ci raccontano oggi di interessanti correlazioni tra la musica calabrese e le ritualità più antiche dell’Africa.

In chiusura il concerto finale del Festival, con l’orchestra del Conservatoire di Rabat diretta dal maestro Filippo Arlia al Theatre Bahnini di Rabat, il 2 novembre alle ore 21.00.

Una manifestazione unica in cui si fondono diversità, ma anche affinità musicali e culturali, dove si proverà  a diffondere e a custodire tecniche e conoscenze di un passato in una terra, il Marocco, ricca di storia, colori e suoni.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.