A Platì nessuna lista dopo lo scioglimento per mafia. Scilipoti non si è candidato a sindaco di Villa San Giovanni

CATANZARO – Oggi a mez­zo­gior­no sca­de­va il ter­mi­ne per la pre­sen­ta­zio­ne del­le liste elet­to­ra­li. Non sono man­ca­te le sor­pre­se. A Pla­tì, per esem­pio, comu­ne nel­la locri­de, non è sta­ta pre­sen­ta­ta nes­su­na lista per l'elezione del sin­da­co ed il rin­no­vo del con­si­glio comu­na­le. Il Comu­ne, quin­di, con­ti­nue­rà ad esse­re gesti­to dai com­mis­sa­ri in atte­sa del­la pros­si­ma tor­na­ta elet­to­ra­le. Il Comu­ne di Pla­tì era sta­to sciol­to un anno e mez­zo fa per pre­sun­te inge­ren­ze e con­di­zio­na­men­ti del­la cri­mi­na­li­tà orga­niz­za­ta. A Vil­la San Gio­van­ni, inve­ce, il sena­to­re di For­za Ita­lia Dome­ni­co Sci­li­po­ti non è tra i can­di­da­ti a sin­da­co. Voci di una pos­si­bi­le can­di­da­tu­ra del sena­to­re for­zi­sta era­no cir­co­la­te nei gior­ni scor­si in Cala­bria. Saran­no in quat­tro a con­ten­der­si la cari­ca di sin­da­co di Vil­la San Gio­van­ni. Si trat­ta di Ema­nue­le Fre­no per la lista civi­ca Vil­la Bene Comu­ne; Sil­via Lot­te­ro (lista civi­ca Comu­ni­tà Cit­ta­di­ni Respon­sa­bi­li); Anto­nio Mes­si­na, attua­le vice­sin­da­co (lista Vil­la nel Cuo­re) e Mile­na Gioè per il Movi­men­to Cin­que Stel­le.