A Polistena l’unica tappa calabrese di “Libero cinema in libera terra”

Libera.it POLISTENA – “Libero Cinema in Libera Terra”, il Festival internazionale di cinema itinerante contro le mafie, organizzato da Cinemovel Foundation, anche quest’anno farà tappa a Polistena. L’appuntamento polistenese è previsto per martedì 7 luglio alle ore 21.15 in piazza Valarioti, la piazza antistante il Centro polifunzionale “Padre Pino Puglisi”, il palazzo confiscato alle ndrine locali ed assegnato alla parrocchia del Duomo cittadino, che tramite l’associazione “Il Samaritano”, la Valle del Marro, Libera, il “Cuore di scioglie” di Uniccop Firenze, Enel Cuore ed Emergency ha attivato, con i finanziamenti della Fondazione con il Sud, un work in progress che ha già messo in funzione due piani del palazzo come centro di aggregazione giovanile e fatto aprire i battenti al terzo poliambulatorio italiano di Emergency.

Il programma polistenese prevede, ad apertura di serata, Mafia liquida, una performance di Vito Baroncini tra cinema, fumetto, lavagna luminosa e, a seguire, la proiezione del film La terra dei Santi di Fernando Muraca. Presenteranno la proiezione: Fernando Muraca, regista, don Pino De Masi, referente di Libera nella Piana di Gioia Tauro, Michele Tripodi, sindaco di Polistena, Antonio Napoli, responsabile formazione cooperativa Valle del Marro ed Elisabetta Antognoni, presidente Cinemovel Foundation. Il giorno dopo i responsabili di Cinemovel faranno un laboratorio con i partecipanti dell’Estate Ragazzi in vista di un progetto molto dettagliato di promozione, attraverso il cinema, della cultura della legalità e che dovrebbe prendere il via nei prossimi mesi nel Centro Padre Pino Puglisi di via Catena.

Libero Cinema in Libera Terra, Festival Internazionale di Cinema itinerante contro le mafie è nato nel 2006. Da allora la carovana ha percorso oltre 80.000 chilometri, quasi 150 le tappe realizzate, proiettando film nei beni confiscati alle mafie e restituiti alla legalità, nelle piazze e nei parchi, coinvolgendo attorno alla visione collettiva 70.000 persone. Contro le mafie, ogni estate, la carovana di Libero Cinema porta le emozioni del cinema direttamente alle persone per promuovere l’allargamento degli spazi democratici e la cultura della legalità.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*