"Aemilia", resta in carcere la consulente bolognese accusata di concorso esterno in associazione mafiosa. Torna libero il consigliere comunale di Fi Pagliani

BOLOGNA – Resta in car­ce­re la bolo­gne­se Rober­ta Tat­ti­ni, la con­su­len­te finan­zia­ria accu­sa­ta di con­cor­so ester­no nell'associazione mafio­sa col­pi­ta dall'ordinanza 'Aemi­lia'. Il tri­bu­na­le del Rie­sa­me, sep­pur annul­lan­do l'ordinanza per due capi di impu­ta­zio­ne e acco­glien­do così in par­te la richie­sta del­la dife­sa, l'ha con­fer­ma­ta per il resto, com­pre­so il con­cor­so ester­no. "Atten­dia­mo le moti­va­zio­ni e valu­te­re­mo il ricor­so in Cas­sa­zio­ne", ha det­to il suo difen­so­re, avv. Giro­la­mo Man­ci­no.

L'ordinanza di Tat­ti­ni è sta­ta annul­la­ta con rife­ri­men­to ad una ten­ta­ta estor­sio­ne e ad una deten­zio­ne di armi. Sono sta­te inve­ce con­fer­ma­ti tut­ti i rea­ti a cari­co di un altro arre­sta­to, Ago­sti­no Dona­to Clau­si, com­mer­cia­li­sta di Cro­to­ne e rite­nu­to pure lui un con­su­len­te vici­no alla cosca Gran­de Ara­cri, accu­sa­to di vari rea­ti oltre che di far par­te dell'associazione. Per capi­re i moti­vi per cui i giu­di­ci han­no deci­so di con­fer­ma­re o di annul­la­re, come nel caso di Paglia­ni, le ordi­nan­ze del Gip, occor­re atten­de­re le moti­va­zio­ni che chia­ri­ran­no se c'è sta­to un man­ca­to rico­no­sci­men­to di gra­vi­tà indi­zia­ria o una non sus­si­sten­za di esi­gen­ze cau­te­la­ri.

Il tri­bu­na­le del Rie­sa­me di Bolo­gna ha annul­la­to l'ordinanza di custo­dia cau­te­la­re in car­ce­re per Giu­sep­pe Paglia­ni, il con­si­glie­re comu­na­le di For­za Ita­lia di Reg­gio Emi­lia, arre­sta­to nell'ambito dell'operazione Aemi­lia del­la Dda di Bolo­gna e accu­sa­to di con­cor­so ester­no in asso­cia­zio­ne mafio­sa. Il poli­ti­co, assi­sti­to dagli avvo­ca­ti Ales­san­dro Sivel­li e Mario Cor­si, è sta­to scar­ce­ra­to. Secon­do l'accusa nel­la cena del 21 mar­zo 2012 ave­va stret­to un pat­to con espo­nen­ti del­le cosche. 

"Appren­do con pia­ce­re che il Tri­bu­na­le del Rie­sa­me ha annul­la­to l'ordinanza di custo­dia cau­te­la­re dell'avvocato Giu­sep­pe Paglia­ni. Atten­dia­mo ora di leg­ge­re le moti­va­zio­ni di que­sta deci­sio­ne. Nel frat­tem­po sono con­vin­to che Paglia­ni saprà dimo­stra­re la sua estra­nei­tà ai fat­ti adde­bi­ta­ti­gli e potrà entro bre­ve ripren­de­re la sua atti­vi­tà pro­fes­sio­na­le e poli­ti­ca". E' il com­men­to di Mas­si­mo Pal­mi­zio, coor­di­na­to­re regio­na­le di For­za Ita­lia, alla scar­ce­ra­zio­ne di Paglia­ni, suo col­le­ga di par­ti­to.