Amos Gitai gira a Matera un film sull'eroina seicentesca Grazia Mendez

MATERA – Il regi­sta israe­lia­no Amos Gitai gire­rà nei pros­si­mi mesi a Mate­ra e in altri cen­tri del­la Basi­li­ca­ta un film impron­ta­to sul­la figu­ra dal­la for­te per­so­na­li­tà del­la por­to­ghe­se don­na Gra­zia Men­dez, vis­su­ta nel 1600, che sep­pe dare alla sua vita una for­te impron­ta "euro­pea" e "impren­di­to­ria­le". Lo han­no annun­cia­to oggi a Mate­ra lo stes­so regi­sta e il diret­to­re del­la Luca­nia film com­mis­sion, Pari­de Lepo­ra­ce, nel cor­so di una con­fe­ren­za stam­pa a cui han­no par­te­ci­pa­to il sin­da­co, Sal­va­to­re Addu­ce, il diri­gen­te del­la Regio­ne Basi­li­ca­ta Patri­zia Minar­di, il pro­dut­to­re Car­lo Hin­ter­mann, l'imprenditore Fran­co Di Sil­vio, e la sce­neg­gia­tri­ce Mar­ta Josè San­sel­me che in que­sti gior­ni sta effet­tuan­do sopral­luo­ghi per la scel­ta dei siti dove gira­re il film. 

La pel­li­co­la farà "par­la­re la Basi­li­ca­ta" valo­riz­zan­do­ne sto­ria e pecu­lia­ri­tà sino a rag­giun­ge­re Mate­ra capi­ta­le euro­pea del­la cul­tu­ra per il 2019. Pro­prio que­sto aspet­to cree­rà un pon­te idea­le e con­cre­to per una sto­ria incen­tra­ta sui valo­ri di ''pace e demo­cra­zia'' e ''voglia di far­ce­la'': Gra­zia Men­dez, fug­gi­ta alla San­ta Inqui­si­zio­ne por­to­ghe­se, arri­ve­rà ad Anver­sa (Bel­gio) per poi giun­ge­re a Vene­zia, che ospi­ta­va un ghet­to ebrai­co, ed infi­ne a Mate­ra. Nel­la sto­ria vi sono anche le figu­re di un pit­to­re e di un musi­ci­sta.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*