Assunzioni a Fincalabra, a processo quattro indagati. La vicenda riguarda anche gli incarichi ai figli del sen. Gentile

CATANZARO – Saran­no pro­ces­sa­ti con il rito abbre­via­to quat­tro degli inda­ga­ti nell'ambito dell'inchiesta sui pre­sun­ti ille­ci­ti per le assun­zio­ni a Fin­ca­la­bra, la socie­tà finan­zia­ria del­la Regio­ne Cala­bria. Il giu­di­ce per le udien­ze pre­li­mi­na­ri del tri­bu­na­le di Catan­za­ro, Assun­ta Maio­re, ha ammes­so al pro­ces­so abbre­via­to Umber­to Ido­ne, Ser­gio Cam­po­ne, Vin­cen­zo Ruber­to e Giu­sep­pe Fri­si­ni. Per i quat­tro impu­ta­ti il pro­ces­so avrà ini­zio il 16 apri­le.

Con­te­stual­men­te pro­se­gui­rà l'udienza pre­li­mi­na­ri per il Pre­si­den­te di Fin­ca­la­bra, Umber­to De Rose; Leo­nar­do Moli­na­ri, Giu­sep­pe Lelio Petro­nio, Fla­vio Alfre­do Tala­ri­co. Il pub­bli­co mini­ste­ro, Pao­lo Petro­lo, sta­ma­ne ha riba­di­to la richie­sta di rin­vio a giu­di­zio. Per le per­so­ne coin­vol­te nell'inchiesta, l'allora tito­la­re del fasci­co­lo, Car­lo Vil­la­ni, ave­va ipo­tiz­za­to il rea­to di abu­so d'ufficio e di minac­ce per De Rose. Al cen­tro dell'inchieste ci sono i con­trat­ti a pro­get­to affi­da­ti a a Lory ed Andrea Gen­ti­le, figli del sena­to­re Anto­nio Gen­ti­le, del Ncd. L'inchiesta ave­va avu­to ini­zio dopo la denun­cia del pre­si­den­te del­la com­mis­sio­ne di vigi­lan­za del con­si­glio regio­na­le, Chiz­zo­ni­ti.