Bcc Maierato sotto indagine per irregolarità nella gestone del credito. I vecchi manager accusati di appropriazione indebita

VIBO VALENTIA – Asso­cia­zio­ne per delin­que­re fina­liz­za­ta all'appropriazione inde­bi­ta e omes­sa comu­ni­ca­zio­ne del con­flit­to di inte­res­si per irre­go­la­ri­tà nel­la gestio­ne del cre­di­to. Sono le ipo­te­si per le qua­li la Pro­cu­ra di Vibo Valen­tia pro­ce­de nei con­fron­ti del mana­ge­ment del­la vec­chia Bcc di Maie­ra­to che, insie­me alla Bcc di San Calo­ge­ro, ha recen­te­men­te dato vita alla Bcc del Vibo­ne­se. Sta­ma­ni la Guar­dia di finan­za ha seque­stra­to mate­ria­le.

Le inda­gi­ni dopo un'ispezione ese­gui­ta da Ban­ki­ta­lia. Gli esi­ti dell'indagine, con­dot­ta dal V Grup­po del Nucleo spe­cia­le di Poli­zia valu­ta­ria, sono sta­ti tra­smes­si alla Pro­cu­ra di Vibo per accer­ta­re even­tua­li ipo­te­si di rea­to con­nes­se alla gestio­ne dell'istituto di cre­di­to. La Ban­ca è risul­ta­ta, secon­do quan­to emer­so dagli accer­ta­men­ti, total­men­te caren­te di un impian­to di pre­ven­zio­ne anti­ri­ci­clag­gio e, inol­tre, sareb­be­ro venu­te fuo­ri nume­ro­se irre­go­la­ri­tà ed omis­sio­ni nel­la gestio­ne del cre­di­to, soprat­tut­to a favo­re di alcu­ni sog­get­ti ed impre­se che sareb­be­ro diret­ta­men­te o indi­ret­ta­men­te ricon­du­ci­bi­li ad appar­te­nen­ti al mana­ge­ment del­la Bcc di Maie­ra­to.

I finan­zie­ri han­no ese­gui­to, su dispo­si­zio­ne del sosti­tu­to pro­cu­ra­to­re, Bar­ba­ra Buo­nan­no, il seque­stro del­la docu­men­ta­zio­ne rela­ti­va a nume­ro­se posi­zio­ni e rap­por­ti sospet­ti allo sco­po di veri­fi­ca­re se le irre­go­la­ri­tà ed omis­sio­ni sia sta­te com­mes­se per favo­ri­re spe­ci­fi­ci inte­res­si ille­ci­ti.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*