De Gaetano: “Sono estraneo a ogni accusa. Pronto a dimettermi se dovessero emergere profili di reità”

REGGIO CALABRIA- L’assessore della Regione Calabria Nino De Gaetano, del Pd, nominato nei giorni scorsi dal neo Governatore Mario Oliverio, in una dichiarazione, si dichiara estraneo a qualsiasi ipotesi accusatoria di voto di scambio a suo carico e ribadisce la sua fiducia nella magistratura, assicurando che si dimetterà qualora dovessero emergere profili di reità a suo carico. La posizione di De Gaetano è stata alla base della decisione
presa ieri sera dall’ex Ministro per gli Affari regionali Maria Carmela Lanzetta di rinunciare all’incarico di assessore regionale propostole dal presidente Oliverio.

“La presente nota si rende necessaria – afferma De Gaetano nella dichiarazione – a seguito delle reiterate e persistenti notizie circa il mio coinvolgimento, addirittura quale indagato, in una vicenda di scambio elettorale politico mafioso, risalente al 2010, più volte in questi anni tirata in ballo in occasione di competizioni elettorali, e da ultimo balzata agli onori delle cronache a seguito di un provvedimento giudiziario emesso nel dicembre scorso dal Gip di Reggio Calabria su richiesta della locale Dda nella cosiddetta operazione ‘Il Padrino’. Preciso, a tal proposito, di non essere mai stato destinatario di informazione di garanzia, né di alcun provvedimento cautelare, atteso che dagli atti giudiziari, ampi stralci dei quali sono stati già pubblicati dalla stampa locale e nazionale, emerge come, correttamente, i magistrati non abbiano condiviso la prospettazione accusatoria della Squadra mobile di Reggio Calabria, ritenendo insussistente la gravità indiziaria nei miei confronti”.

“Ribadisco – dice ancora De Gaetano – piena ed incondizionata fiducia nella magistratura, rappresentando sin da ora, come ho fatto subito dopo la nomina al presidente Oliverio, pur nella consapevole certezza di essere totalmente estraneo ai fatti, la disponibilità a rassegnare le dimissioni da assessore, per il bene della mia Regione, qualora dovessero emergere profili di reità a mio carico”.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*