Di Maio: “In Calabria e Emilia Romagna il M5S corre da solo, no all’alleanza con il Pd”

Dire.it ROMA – “Ieri ho incon­tra­to i par­la­men­ta­ri di Emi­lia Roma­gna e Cala­bria, con loro ci pre­pa­ria­mo ad una cam­pa­gna elet­to­ra­le dif­fi­ci­lis­si­ma. Andre­mo da soli, che non signi­fi­ca non met­ter­si insie­me a liste civi­che, o ambi­re ad un can­di­da­to pre­si­den­te che vada oltre il movi­men­to”. Lo dice Lui­gi Di Maio, par­lan­do coi cro­ni­sti al Sena­to.

“Zin­ga­ret­ti vuo­le allean­ze strut­tu­ra­li col M5S? Non ci sono i pre­sup­po­sti, basta par­la­re coi nostri atti­vi­sti” aggiun­ge anco­ra Di Maio. “Sia­mo pas­sa­ti da ‘mai col M5S’ al voler fare allean­ze strut­tu­ra­li. In que­sti gior­ni ho incon­tra­to i rap­pre­sen­tan­ti ter­ri­to­ria­li di Cala­bria ed Emi­lia Roma­gna- spie­ga- e non c’è volon­tà di fare allean­ze strut­tu­ra­li col PD. Al gover­no ci sia­mo per evi­ta­re aumen­to dell’Iva, ridur­re il nume­ro dei par­la­men­ta­ri e abbas­sa­re le tas­se. Det­to que­sto, sape­te che il M5S è post ideo­lo­gi­co”.

Su Giu­sep­pe Con­te, poi, il lea­der del M5S dice: “Non mi sen­to insi­dia­to. Sono in par­la­men­to da set­te anni e da set­te anni si met­te con­ti­nua­men­te qual­cu­no con­tro di me. Abbia­mo ini­zia­to con Gril­lo, poi Di Bat­ti­sta, Fico, e ora Con­te. Se fac­cia­mo squa­dra i cit­ta­di­ni com­pren­de­ran­no meglio quel­lo che stia­mo facen­do come gover­no”.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.