Il presidente del Senato Grasso il 5 maggio a Rosarno per la giornata della Gerbera Gialla. Premio “Giornalisti in trincea” a Michele Albanese

ROSARNO – Il presidente del Senato Piero Grasso parteciperà il 5 maggio a Rosarno alla ventiduesima giornata anti ndrangheta della Gerbera Gialla organizzata dal Coordinamento antimafia Riferimenti. Lo rende noto la presidente del Coordinamento, Adriana Musella. Grasso incontrerà gli studenti che confluiranno nella città della Piana da tutta la Calabria. "La Gerbera Gialla – è scritto in una nota – nasce simbolicamente a Reggio Calabria nel maggio del 1993 per ricordare la strage in cui la ndrangheta disintegrò l'ingegnere Gennaro Musella. Oggi è considerato il fiore simbolo della resistenza alla criminalità organizzata e in memoria di quella morte è dedicato a tutte le vittime di mafia. Il Presidente del Senato aprirà a Rosarno il percorso nazionale della memoria dedicato alle vittime di maggio, da Musella a Impastato, da Falcone alle vittime dei Georgofili, da Basile a Montinaro, da Schifani a Congiusta". Nel corso della manifestazione saranno consegnati i riconoscimenti Gerbera Gialla 2015.

Premio speciale Gerbera Gialla 2015 al coraggio del super testimone che ha permesso la chiusura delle indagini sul delitto di Francesca Bellocco. Gli altri riconoscimenti andranno al procuratore di Firenze, Giuseppe Creazzo; al segretario della Cei, monsignor Nunzio Galantino; a don Pino De Masi dell'associazione Libera, ed a Diego Bouchè, direttore dell'ufficio scolastico della Calabria. Per "Giornalisti in Trincea" il premio andrà a Michele Albanese, del Quotidiano del sud, e Paolo Borrometi, dell'Agi. Un riconoscimento particolare sarà poi quello contro il razzismo che il Coordinamento Riferimento ha assegnato alla squadra dei migranti Koa Bosca, recentemente oggetto di insulti e percosse durante una partita in provincia di Vibo Valentia.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*