Incendiate due auto al consigliere regionale Pd Arturo Bova

AMARONI – – Pesante atto intimidatorio stanotte ai danni del consigliere regionale Arturo Bova, secondo quando accertato dai Carabinieri della Compagnia di Girifalco, prontamente intervenuti, ignoti hanno incendiato le auto del consigliere e della moglie. L’episodio si è verificato ad Amaroni, piccolo centro della provincia catanzarese di cui lo stesso Bova è stato sindaco sino all’elezione in consiglio con la lista Democratici progressisti. Persone, al momento, rimaste sconosciute hanno cosparso le vetture di liquido infiammabile – una 500 parcheggiata in strada ed una Grande Punto parcheggiata nel cortile dell’abitazione – e hanno appiccato le fiamme. Le auto sono andate completamente distrutte. I militari dell’Arma, in queste ore, stanno cercando di accertare se nella notte ci sono stati movimenti sospetti che possano far risalire agli autori. Nessuna ipotesi viene esclusa circa il movente, dall’attività politica a quella professionale di Bova che è anche un noto penalista. Sono stati i vicini di casa ad accorgersi di quanto stava accadendo e ad avvertire la famiglia Bova.

Dichiarazione del sindaco di Lamezia Terme, Gianni Speranza. “Ho appena appreso dalla stampa del vile gesto intimidatorio subito dal Consigliere Regionale Arturo Bova. Esprimo la solidarietà mia, dell’amministrazione e della città e spero che le indagini riescano in breve tempo ad assicurare alla giustizia gli esecutori di questo ignobile atto”. Dichiarazione del presidente della Provincia di Catanzaro, Enzo Bruno. “Il consigliere regionale Arturo Bova è stato oggetto di un vile atto intimidatorio che l’ha colpito nella sacralità della proprio contesto familiare…un episodio che ci indigna e soprattutto ci riempie di rabbia ed amarezza. Mi sono recato subito a casa del consigliere Bova per esprimere la mia personale solidarietà e quella dell’intero Partito democratico della provincia di Catanzaro. Nel prossimi giorni organizzeremo una importante manifestazione, di concerto con la segreteria nazionale e regionale e con la presidenza della Regione e del consiglio regionale, per evidenziare la nostra vicinanza a Bova e rimarcare che le Istituzioni e il Pd sono sempre in prima fila una Calabria onesta e migliore”.

Dichiarazione del presidente del gruppo consiliare regionale “Democratici Progressisti“, Giuseppe Giudiceandrea. “L’on. Bova è stato per due legislature un ottimo Sindaco fino a poco prima del suo impegno in Consiglio ed è un bravissimo penalista che svolge il suo lavoro con passione, onestà e dedizione. Giuseppe Neri ed io, del gruppo dei Democratici Progressisti di cui Bova fa parte condanniamo con fermezza ciò che è accaduto ma con altrettanta decisione possiamo affermare che non saranno le auto incendiate a frenare il nostro lavoro e il nostro impegno che continueremo a svolgere con grande senso di responsabilità. Questo è stato un gesto spregevole che non ha colpito solo il collega Bova ma un’intera comunità ed è anche per questo che vogliamo ribadire con rigore la necessità di azioni mirate alla difesa forte dei principi della legalità in questa nostra difficile regione”.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*