La Regione sarà parte civile in tutti i processi di ndrangheta

CATANZARO – "La Regio­ne Cala­bria si costi­tui­rà par­te civi­le in tut­ti i pro­ces­si di ndran­ghe­ta". Lo ha annun­cia­to il pre­si­den­te del­la Regio­ne Cala­bria Mario Oli­ve­rio facen­do rife­ri­men­to ai pri­mi prov­ve­di­men­ti attua­ti dall'esecutivo cala­bre­se dopo la riu­nio­ne di inse­dia­men­to. "Abbia­mo deci­so anche – ha aggiun­to Oli­ve­rio – la costi­tu­zio­ne di par­te civi­le del­la Regio­ne anche in rela­zio­ne alla gra­ve vicen­da che ha inte­res­sa­to per­so­na­le sani­ta­rio dell'ospedale di Cori­glia­no Cala­bro. Un fat­to gra­vis­si­mo sul qua­le abbia­mo dispo­sto un'indagine cono­sci­ti­va". Quest'ultimo rife­ri­men­to di Oli­ve­rio è agli esi­ti dell'inchiesta deno­mi­na­ta "Medi­cal mar­ket" che ha por­ta­to ad alcu­ni arre­sti per fal­si inci­den­ti stra­da­li, con abor­ti pro­vo­ca­ti e fal­si inva­li­di.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*