Lamezia Terme, al ballottaggio passa Paolo Mascaro

CATANZARO – Pao­lo Masca­ro tor­na alla gui­da del comu­ne di Lame­zia Ter­me due anni dopo lo scio­gli­men­to per infil­tra­zio­ni mafio­se dell'Ente di cui era sin­da­co per il cen­tro­de­stra. Al bal­lot­tag­gio Masca­ro, espres­sio­ne di liste civi­che si è impo­sto su Rug­ge­ro Pegna, can­di­da­to del cen­tro­de­stra ma sen­za il soste­gno del­la Lega, otte­nen­do 12317 voti, pari al 68,9%. Il pro­mo­ter Pegna ottie­ne 5560 pre­fe­ren­ze pari al 31,1%. Mol­to bas­sa l'affluenza. Solo il 29,98% degli aven­ti dirit­to è anda­to ai seg­gi, dato, però, che potreb­be esse­re sta­to influen­za­to dall'ondata di mal­tem­po che ha col­pi­to ieri la cit­tà. 

A Iso­la Capo Riz­zu­to, l'altro comu­ne cala­bre­se chia­ma­to al bal­lot­tag­gio dopo il tur­no che ha visto al voto le ammi­ni­stra­zio­ni sciol­te per mafia, si è impo­sta Maria Gra­zia Vit­tim­ber­ga, can­di­da­ta da liste civi­che di estra­zio­ni di cen­tro­si­ni­stra, con 3488 voti, pari al 52,65% su Mau­ri­zio Pisci­tel­li (2.985 voti, 45,06%).

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.