Le linee strategiche della Zes approvate dalla Giunta regionale

Bru­no Gemel­li Quo­ti­dia­no del Sud CATANZARO – Sema­fo­ro ver­de per la Zona eco­no­mi­ca spe­cia­le del­la Cala­bria il cui il pia­no di svi­lup­po stra­te­gi­co è sta­to appro­va­to ieri pome­rig­gio dal­la giun­ta regio­na­le. Il prov­ve­di­men­to sarà pre­sen­ta­to al pub­bli­co mer­co­le­dì 4 apri­le a San Fer­di­nan­do nel cor­so di una appo­si­ta ini­zia­ti­va. Al deci­mo pia­no del­la Cit­ta­del­la la pra­ti­ca è sta­ta defi­ni­ta “Una gran­de occa­sio­ne per la Cala­bria”. «Un atto impor­tan­te reci­ta una nota del­la pre­si­den­za che giun­ge a con­clu­sio­ne di un per­cor­so ini­zia­to nel 2015 con l’impegno del­la Giun­ta e del Con­si­glio Regio­na­le che han­no avvia­to una pro­po­sta con­cre­ta di Zes pie­na­men­te com­pa­ti­bi­le con le indi­ca­zio­ni euro­pee. Un per­cor­so, anco­ra, con­di­vi­so con for­ze socia­li, orga­niz­za­zio­ni sin­da­ca­li, dato­ria­li e che ha por­ta­to nel­lo scor­so mese di luglio all’approvazione da par­te del Par­la­men­to alla leg­ge isti­tu­ti­va del­la Zes ed al suc­ces­si­vo Dpcm del gen­na­io 2018 che ha nor­ma­to le moda­li­tà di pre­sen­ta­zio­ne del pia­no di svi­lup­po stra­te­gi­co».

Il risul­ta­to arri­va a val­le del rap­por­to instau­ra­to tra la Regio­ne ed il mini­ste­ro del­la Coe­sio­ne e del­lo svi­lup­po del Mez­zo­gior­no. Il per­cor­so per la defi­ni­zio­ne del­la pro­po­sta di pia­no stra­te­gi­co del­la Zes, pre­vi­sto dal­la leg­ge, è sta­to con­tras­se­gna­to da un con­fron­to inin­ter­rot­to con gli enti tito­la­ti che han­no sta­bi­li­to rela­zio­ni con­ti­nue, a par­ti­re dall’Autorità por­tua­le, dal­la Dire­zio­ne marit­ti­ma, da Corap e Sacal e con con­fron­ti pro­gram­ma­ti­ci con for­ze socia­li, sin­da­ca­li, dato­ria­li, uni­ver­si­tà, enti loca­li inte­res­sa­ti, Cit­tà metro­po­li­ta­na e Pro­vin­ce, Came­re di Com­mer­cio. «Con l’approvazione del pia­no stra­te­gi­co del­la Zes da par­te del­la Giun­ta Regio­na­le ha com­men­ta­to il pre­si­den­te Mario Oli­ve­rio si con­clu­de un lavo­ro impe­gna­ti­vo per la rea­liz­za­zio­ne di un obiet­ti­vo stra­te­gi­co per lo svi­lup­po del­la nostra regio­ne. Dopo decen­ni di auspi­ci, di pro­cla­ma­zio­ne di impe­gni assun­ti a ripe­ti­zio­ne oggi pos­sia­mo dire che si è pas­sa­ti dal­le paro­le ai fat­ti e che final­men­te la Cala­bria si dota di uno stru­men­to di svi­lup­po che apri­rà con­cre­te oppor­tu­ni­tà per il siste­ma del­le impre­se, per l'occupazione e per il ter­ri­to­rio. Gio­ia Tau­ro e la sua area por­tua­le ed indu­stria­le con­ti­nua costi­tui­sce il cuo­re di un pro­get­to che coin­vol­ge anche le altre aree por­tua­li di Vibo, Cro­to­ne, Cori­glia­no, Vil­la San Gio­van­ni e Reg­gio Cala­bria, le aree aero­por­tua­li di Lame­zia, Cro­to­ne e Reg­gio Cala­bria e le aree indu­stria­li voca­te».

Il gover­na­to­re ha poi rin­gra­zia­to il mini­stro Clau­dio De Vin­cen­ti «il cui ruo­lo è sta­to deci­si­vo per la rea­liz­za­zio­ne di que­sto impor­tan­te obiet­ti­vo; col­go anche l’occasione per rin­gra­zia­re l’assessore Fran­ce­sco Rus­so che ha segui­to con com­pe­ten­za, costan­za e pas­sio­ne l’intero iter che ha por­ta­to alla con­clu­sio­ne odier­na posi­ti­va». Il qua­le Rus­so ha aggiun­to: «Il pia­no di svi­lup­po per la Zes costi­tui­sce insie­me ai con­trat­ti di svi­lup­po ed alla leg­ge 181 una pos­si­bi­li­tà per recu­pe­ra­re il diva­rio sto­ri­co e con­sen­ti­re che si avvii e si con­so­li­di il per­cor­so di cre­sci­ta intra­pre­so».

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.