Locri, don Luigi Ciotti è cittadino onorario. "Solo il "noi" vince"

ROMA – Don Lui­gi Ciot­ti, pre­si­den­te di Libe­ra, è diven­ta­to cit­ta­di­no di Locri. "Sono qui per i sacri­fi­ci di tan­ti vol­ti. Rice­vo que­sta ono­ri­fi­cen­za con gra­ti­tu­di­ne e con la con­sa­pe­vo­lez­za che solo il "Noi" vin­ce, risul­ta­to di tan­te sto­rie, di tan­te fati­che e limi­ti. Ma ne vale vera­men­te la pena", ha det­to don Ciot­ti. Il Con­si­glio comu­na­le di Locri ha appro­va­to il con­fe­ri­men­to del­la cit­ta­di­nan­za ono­ra­ria al pre­si­den­te di Libe­ra anche per­chè pro­prio a Locri si svol­se la "XXII Gior­na­ta del­la Memo­ria e dell'Impegno in ricor­do del­le vit­ti­me inno­cen­ti di mafia" il 21 mar­zo 2017. Il gesto è anche una for­ma di rico­no­scen­za ver­so il sacer­do­te per la gran­de atten­zio­ne riser­va­ta da Libe­ra alla Cala­bria, alla Locri­de e ai fami­lia­ri del­le vit­ti­me inno­cen­ti di mafia

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.