Maltrattamenti in famiglia, fermato un trentasettenne a Palmi

Poli­zia di Sta­to, Comu­ni­ca­to REGGIO CALABRIA – Nei gior­ni scor­si, per­so­na­le del­la Poli­zia di Sta­to in ser­vi­zio pres­so il Com­mis­sa­ria­to di P.S. di Pal­mi ha ese­gui­to un’ordinanza di misu­ra cau­te­la­re per­so­na­le, emes­sa dall’Autorità Giu­di­zia­ria di Pal­mi nei con­fron­ti di un 37enne rite­nu­to respon­sa­bi­le di mal­trat­ta­men­ti in dan­no del­la ex moglie di 25 anni. L’uomo ha più vol­te minac­cia­to, per­cos­so ed ingiu­ria­to la don­na, anche alla pre­sen­za del figlio mino­re ed a vol­te ha posto in esse­re con­dot­te tese alla sopraf­fa­zio­ne anche nei con­fron­ti degli ex suo­ce­ri.

L’attività degli inve­sti­ga­to­ri del­la Poli­zia di Sta­to è scat­ta gra­zie alla denun­cia del­la gio­va­ne vit­ti­ma e quan­to accer­ta­to ha con­sen­ti­to di otte­ne­re gli indi­zi suf­fi­cien­ti affin­chè l’Autorità Giu­di­zia­ria potes­se emet­te­re l’attuale misu­ra cau­te­la­re degli arre­sti domi­ci­lia­ri nei con­fron­ti del 37enne di Pal­mi. Que­sta è la sesta atti­vi­tà di inda­gi­ne in mate­ria di vio­len­za sul­le don­ne con­dot­ta posi­ti­va­men­te con­clu­so dal per­so­na­le del Com­mis­sa­ria­to di P.S. di Pal­mi dall’inizio dell’anno che dimo­stra l’elevata atten­zio­ne che la Poli­zia di Sta­to pre­sta al feno­me­no del­la vio­len­za di gene­re e stal­king ed anche frut­to del­la cam­pa­gna infor­ma­ti­va avvia­ta da cir­ca due anni dal­la Poli­zia di Sta­to, che vede l’impiego nel­le piaz­ze del cam­per con un’équipe mul­ti­di­sci­pli­na­re com­po­sta da ope­ra­to­ri spe­cia­liz­za­ti del­la Poli­zia di Sta­to e dei Cen­tri Anti­vio­len­za.

Un’iniziativa fina­liz­za­ta a pre­ve­ni­re e con­tra­sta­re il feno­me­no del­la vio­len­za di gene­re for­nen­do infor­ma­zio­ni anche sugli stru­men­ti giu­ri­di­ci a dispo­si­zio­ne del­le vit­ti­me, nel fer­mo con­vin­ci­men­to che la pre­ven­zio­ne e l’informazione sono gli uni­ci stru­men­ti in gra­do di bloc­ca­re sul nasce­re ogni for­ma di vio­len­za nei con­fron­ti del­le don­ne.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.