"Ndrangheta dentro Piazza Affari". Il sindaco di Buccinasco: "Le mafie non sono confinate all'hinterland"

MILANO – "La ndran­ghe­ta ormai è a Piaz­za Affa­ri e non cer­to con­fi­na­ta nell'hinterland mila­ne­se, come qual­cu­no potreb­be pen­sa­re. Anzi, si è inse­dia­ta total­men­te indi­stur­ba­ta nei salot­ti buo­ni dell'economia". E' quan­to ha det­to Giam­bat­ti­sta Maio­ra­no, sin­da­co di Buc­ci­na­sco (Mila­no), cono­sciu­ta per esse­re la cosid­det­ta 'Pla­tì del Nord', inter­vi­sta­to nel pro­gram­ma Klau­sCon­di­cio.

"Sono asso­lu­ta­men­te con­vin­to – ha det­to il sin­da­co Maio­ra­no – che que­ste per­so­ne ormai sia­no vera­men­te e da tem­po all'interno di mec­ca­ni­smi eco­no­mi­ci e finan­zia­ri al livel­lo del­la Bor­sa. E que­sto lo sosten­go da tem­po. Pro­ba­bil­men­te que­sta è la cau­sa per cui c'è una appa­ren­te tran­quil­li­tà, anche se, come dico sem­pre, su que­sto biso­gna asso­lu­ta­men­te esse­re vigi­li per­ché la testa può sem­pre rie­mer­ge­re. Pos­so­no sve­gliar­si in qual­sia­si momen­to".