Ndrangheta, il padre gesuita Ladiana: “Chiesa denuncia, ma mai rottura esplicita”

Lucio Muso­li­no Ilfattoquotidiano.it Il gesui­ta che a Reg­gio Cala­bria com­bat­te la ndran­ghe­ta. ‘Anche se tut­ti, io no’ è il tito­lo del libro scrit­to da padre Gio­van­ni Ladia­na che, nel­la cit­tà del­lo Stret­to, ha fon­da­to “Reg­gio non tace”, movi­men­to anti­ma­fia. Ieri la pre­sen­ta­zio­ne del libro a Reg­gio duran­te la qua­le Gio­van­ni ha riba­di­to quan­to è impor­tan­te ribel­lar­si alle cosche anche “se, in que­sto perio­do, non stan­no scop­pian­do le bom­be, non sono sta­ti tro­va­ti bazoo­ka ed è sta­to indi­vi­dua­to il tele­fo­ni­sta che minac­cia­va i pm che però ades­so è mor­to e non si sa come”. Il gesui­ta com­men­ta anche quan­to scrit­to dal­la Dire­zio­ne nazio­na­le anti­ma­fia che, nel­la sua rela­zio­ne annua­le, fa rife­ri­men­to a pre­ti e vesco­vi silen­ti con­tro la mafia: “A livel­lo isti­tu­zio­na­le – ha affer­ma­to Gio­van­ni – ci sono sta­ti docu­men­ti con cui la Chie­sa ha denun­cia­to la ndran­ghe­ta. Però dopo non sono sta­ti con­se­gui­ti atti, atti di rot­tu­ra espli­ci­ta. Oggi di quel­lo che dice la Chie­sa non sol­tan­to non se ne fre­ga la gen­te, ma non se ne fre­ga nem­me­no la ndran­ghe­ta. Chi oggi crea con­sen­so socia­le – con­ti­nua – sono altri mon­di: l’economia, le pro­fes­sio­ni e la poli­ti­ca”.

A pro­po­si­to di poli­ti­ca, duran­te il suo inter­ven­to, padre Ladia­na si è sof­fer­ma­to sul­la situa­zio­ne del Comu­ne di Reg­gio e si sca­glia con l’ex sin­da­co Giu­sep­pe Sco­pel­li­ti e con l’attuale pri­mo cit­ta­di­no Giu­sep­pe Fal­co­ma­tà: “L’era nuo­va ini­zia solo se noi ci ripren­dia­mo la cit­tà per­ché nes­sun sin­da­co potrà dire che il mon­do è cam­bia­to”. Ladia­na è sta­to più vol­te minac­cia­to. Nel suo libro rac­con­ta che ogni dome­ni­ca un boss di Reg­gio si pre­sen­ta alla sua chie­sa per la mes­sa per ascol­ta­re i suoi attac­chi alla ndran­ghe­ta. E alla doman­da “Hai pau­ra?”, Gio­van­ni rispon­de: “Si, ma che ne fac­cio del­la pau­ra che ho?” 

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*