Ndrangheta: sette arresti a Roma, tra di loro anche un poliziotto

Ilfattoquotidiano.it ROMA – Sette arresti. È il bilancio dell’operazione condotta dalla Squadra mobile di Roma contro la ndrangheta nella Capitale. Tra gli indagati, colpiti da provvedimento cautelare in carcere, c'è anche un poliziotto della Mobile, accusato di essersi introdotto nel sistema d’indagine Interforze Sdi, per raccogliere informazioni in merito a indagini a carico delle persone coinvolte nell’indagine, reato aggravato dal concorso esterno in associazione mafiosa. Gli arrestati sono ritenuti responsabili, a vario titolo, del reato di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, detenzione abusiva di armi e accesso abusivo a un sistema informatico o telematico. In manette sono finite sette persone della famiglia Crea, Enrico Rocco Crea, originario di Stilo (Reggio Calabria) 57 anni, Massimiliano Crea, romano di 44 anni, Mario Crea, romano di 27 anni, Mirko Bava, originario di Soverato (Catanzaro) 22 anni, Marco Pisani, romano 47 anni, Sebastiano Cossu originario  di Oliena (Sassari), 54 anni, e Valter Mancini, romano di 50 anni. I malviventi avevano organizzato un summit in un bar nella zona di Primavalle.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*