No della Regione Basilicata a nuove ricerche petrolifere nel Mar Jonio

POTENZA – La giun­ta regio­na­le del­la Basi­li­ca­ta ha espres­so pare­re con­tra­rio al per­mes­so di ricer­ca di idro­car­bu­ri nel mare Jonio pro­po­sto dal­la socie­tà Schlu­ber­ger Ita­lia­na, depo­si­ta­to nel novem­bre scor­so al mini­ste­ro dell'Ambiente per avvia­re la pro­ce­du­ra di valu­ta­zio­ne di impat­to ambien­ta­le nazio­na­le. Lo ha annun­cia­to, attra­ver­so l'ufficio stam­pa del­la giun­ta, l'assessore all'ambiente, Lui­gi Ber­lin­guer, spie­gan­do che la Regio­ne Basi­li­ca­ta è "con­tra­ria ad ulte­rio­ri estra­zio­ni e fare­mo tut­to ciò che è in nostro pote­re per scon­giu­ra­re que­sto peri­co­lo". Ricor­dan­do l'"obiettivo prin­ci­pa­le di tute­la e valo­riz­za­zio­ne turi­sti­ca dell'area del­la fascia joni­ca", Ber­lin­guer ha sot­to­li­nea­to che "le poli­ti­che di un ter­ri­to­rio deb­bo­no esse­re coe­ren­ti e la valo­riz­za­zio­ne turi­sti­ca e ambien­ta­le del­le coste non con­sen­te la rea­liz­za­zio­ne di impian­ti visi­bi­li e impat­tan­ti sul pae­sag­gio. Rischie­rem­mo di esse­re con­trad­dit­to­rio con noi stes­si", ha con­clu­so.