Sciolto il Consiglio comunale di Bovalino per infiltrazioni mafiose

BOVALINO – Nella riunione del Consiglio dei Ministri di giovedì 2 aprile 2015 è stato deliberato lo scioglimento del Consiglio comunale di Bovalino in provincia di Reggio Calabria, nel quale sono state accertate forme di condizionamento della vita politica ed amministrativa da parte della criminalità organizzata. Il Prefetto di Reggio Calabria, Claudio Sammartino, a giugno 2014 aveva disposto l'accesso ispettivo antimafia per il Comune di Bovalino. Dopo i primi tre mesi di lavoro la commissione aveva ottenuto una proroga per compiere approfondimenti sull'attività ispettiva ed accertare eventuali infiltrazioni della criminalità organizzata. Ora, a seguito degli accertamenti compiuti dalla commissione d'accesso, il consiglio dei ministri di oggi ha sciolto il consiglio comunale. Il Comune di Bovalino era guidato da una amministrazione eletta con una lista civica. Il mandato amministrativo sarebbe scaduto a maggio prossimo.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*