Si allontana dal processo per compiere una rapina, arrestato

Corrieredellacalabria.it PAOLA – I cara­bi­nie­ri del­la sta­zio­ne di Pao­la han­no arre­sta­to un 39enne di Sca­lea, celi­be, disoc­cu­pa­to, sot­to­po­sto alla sor­ve­glian­za spe­cia­le di pub­bli­ca sicu­rez­za, per rapi­na ai dan­ni di un eser­ci­zio com­mer­cia­le. Secon­do quan­to rico­strui­to dagli inqui­ren­ti, vener­dì pome­rig­gio attor­no alle 14 l'uomo, entra­to in un eser­ci­zio com­mer­cia­le in pie­no cen­tro di Pao­la, si è diret­to ver­so il com­mes­so, non­ché tito­la­re del nego­zio, lo ha dap­pri­ma minac­cia­to di far­si con­se­gna­re i sol­di, poi suc­ces­si­va­men­te lo ha più vol­te col­pi­to a pugni in fac­cia e, poi, ha rapi­na­to la som­ma di 200 euro con­tan­ti pre­sen­ti in una bor­sa accan­to al regi­stra­to­re di cas­sa.

Il 39enne, recu­pe­ra­ta una stam­pel­la che ave­va lascia­to fuo­ri il nego­zio, si è infi­ne allon­ta­na­to per le vie del cen­tro. Il tito­la­re del nego­zio, subi­ta la rapi­na, ha chia­ma­to i cara­bi­nie­ri del­la Com­pa­gnia di Pao­la per denun­cia­re l'episodio; sul posto si è diret­ta imme­dia­ta­men­te una pat­tu­glia che ha rac­col­to le pri­me infor­ma­zio­ni sul rapi­na­to­re e dira­ma­to un iden­ti­kit del­lo stes­so. L'immediata nota di ricer­ca del rapi­na­to­re è giun­ta anche ai cara­bi­nie­ri che effet­tua­no ser­vi­zio di assi­sten­za alle aule giu­di­zia­rie pres­so il Tri­bu­na­le di Pao­la. I mili­ta­ri nel Tri­bu­na­le han­no rico­no­sciu­to tra le per­so­ne pre­sen­ti nel palaz­zo di Giu­sti­zia l'uomo pre­sun­to auto­re del­la rapi­na: vi era esat­ta infat­ti cor­ri­spon­den­za fisi­ca, nei vesti­ti, non­ché il par­ti­co­la­re del­la stam­pel­la. Il sog­get­to in que­stio­ne era in Tri­bu­na­le con il suo avvo­ca­to in atte­sa che venis­se cele­bra­to il pro­ces­so pena­le che lo vede­va come impu­ta­to.

L'uomo è sta­to per­tan­to arre­sta­to dai cara­bi­nie­ri del­la loca­le sta­zio­ne e con­dot­to nel­la caser­ma di Pao­la per i neces­sa­ri appro­fon­di­men­ti del­la vicen­da. Suc­ces­si­va­men­te è sta­to tra­dot­to nel car­ce­re di Pao­la in atte­sa di giu­di­zio. Dovrà rispon­de­re di rapi­na ai dan­ni di eser­ci­zio com­mer­cia­le.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.